sabato 11 gennaio 2014

Waffel alla belga

Ho scoperto i waffel (o waffle o gaufres) ormai quindici anni fa e fu amore al primo morso.
Oggi è' un cibo da strada diffuso soprattutto nel Nord Europa, ma le sue origini risalgono addirittura all'Antica Grecia. Sulla prima ricetta scritta ho trovato notizie discordanti, c'è chi dice risalga alla fine del Quattrocento, opera di un francese anonimo, chi la fa risalire ad un ricettario di corte del 1725. Quel che è certo e' che la ricetta ha continuato ad evolversi ed ora c'è tutta una serie di versioni: di Bruxelles, di Liege, a la Flamande, di Bergische, di Gouda (Stroopwafels), di patate, norvegesi, svedesi, finlandesi, americani, di Hong Kong...

Stamattina per colazione li ho fatti "alla belga".


Ingredienti:
2 uova
70 gr zucchero
1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
60 gr burro fuso
190 gr farina 0
1/2 cucchiaino lievito
190 ml latte
un pizzico di sale

Ho montato a neve ben ferma gli albumi. In un'altra terrina ho sbattuto i tuorli con lo zucchero, un pizzico di sale e la vaniglia, quindi ho aggiunto il burro fuso, la farina e il lievito. Quando ho ottenuto una pastella omogenea, l'ho aggiunta agli albumi mescolando dall'alto in basso per non far smontare.


Ho acceso la piastra per waffel e messo 2/3 cucchiai di impasto per piastra:

Dopo circa 7 minuti erano pronti.