domenica 12 gennaio 2014

Spaetzle

Oggi a pranzo abbiamo preparato gli spaetzle, tipici della Germania meridionale e del Tirolo, che oltre ad essere buoni sono anche veloci e molto semplici da fare. Bisogna però avere l'apposita grattugia chiamata Spaetzlehobel, che è formata da una base con buchi rotondi del diametro di circa 0.5 cm ed un contenitore a cursore che scorre sopra facendo passare l'impasto attraverso questi fori.

Ingredienti:

3 uova
250 gr farina di grano tenero
130 ml acqua
1 cucchiaio EVO
sale q.b.
noce moscata

Ho setacciato la farina, aggiunto uova, sale, un po' di noce moscata grattugiata, l'olio e l'accqua. Ho lavorato il tutto con la frusta elettrica fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo, che scendesse dal cucchiaio a grosse gocce (se risultasse troppo denso bisogna aggiungere un po' d'acqua, altrimenti non scende poi dalla grattugia).

Quando l'acqua nella pentola bolliva, ho messo la grattugia sopra la pentola (ha una linguetta stondata apposta per posizionarla sulle pentole) e riempito il contenitore a cursore con l'impasto. Ho fatto andare il contenitore avanti ed indietro lungo la grattugia fino a quando tutti gli spaetzle sono caduti in acqua.

In una padella ho sciolto il burro e vi ho rosolato dei cubetti di prosciutto crudo di cinghiale.

Gli spaetzle cuociono in un paio di minuti: gli ho quindi presi con la schiumarola e messi nella padella con il burro e il prosciutto crudo, spadellati velocemente e serviti: