giovedì 19 marzo 2015

Nuova collaborazione - Lodigrana

Quando il corriere ha suonato alla porta chiedendo di me, ero perplessa, non aspettavo nulla. Quand'ecco la splendida sorpresa:


Eh sì, si tratta propria di Bella Lodi, grana lodigiano dalla caratteristica crosta nera dipinta a mano. Proprio la crosta - lo ammetto - mi era piaciuta così tanto da spingermi a prenderlo la prima volta che l'avevo visto al supermercato e poi, conquistata dal sapore e dal profumo intenso nonché dalla qualità del prodotto, ho continuato a prenderlo ogni volta che lo trovavo.


E' quindi con profondo piacere e quasi commozione che ho aperto il pacco e la felicità è stata davvero grande nel trovare questo splendido assortimento. Sono a dir poco entusiasta di questa nuova collaborazione!
Come vi ho detto, conoscevo già Bella Lodi e la Raspadüra di Bella Lodi


dalle squisite sfoglie soffici lunghe e compatte. E' un prodotto assolutamente artigianale: la forma di formaggio "giovane" viene sfogliata a mano con una lama speciale. Il termine "raspadura" è tipico del dialetto lodigiano ed  indica proprio questo processo di sfogliare delicatamente - ad opera di un casaro esperto - con una lama lunga e flessibile appositamente affilata.
La Raspadura Bella Lodi è inoltre prodotta da un solo antico caseificio con più di 100 anni di attività, situato in un comune del Parco Adda Sud: qualità garantita :)

Nella produzione di Bella Lodi, la provenienza del latte è la cosa più importante: qualità che è innanzitutto garanzia per il consumatore. Il latte deriva solo da capi provenienti da stalle selezionate nel territorio lodigiano e cremasco, dove vengono alimentati con foraggio locale e materie prime di sola origine vegetale. La lavorazione avviene ancora oggi nel pieno rispetto della tradizione: dopo la stagionatura, ogni forma viene giudicata da tre maestri casari che - se corrisponde a particolari requisiti di colore, pasta e profumo  - la classificano come Bella Lodi. Sempre nel rispetto della tradizione, ogni forma viene dipinta a mano con colore nero di origine naturale, proprio come una volta.

Novità per me è invece Gran Natura.


Questo formaggio è naturalmente senza lattosio e quindi (squillino le trombe!) adatto agli intolleranti (<0.01 g/100 g di prodotto), prodotto con caglio vegetale e quindi adatto ai vegetariani, prodotto da solo latte italiano munto a meno di un'ora dal caseificio e prodotto con energie rinnovabili (Carbon Footprint - 44 tonnellate di CO2 all'anno non emesse nell'atmosfera).

Per l'intera gamma dei prodotti, la qualità parte da latte di qualità con attenzione da sempre al tema sempre più attuale della sostenibilità: il latte utilizzato proviene da allevamenti vicini, è latte certificato proveniente da una zona di origine ristretta e ben delineata. Il latte utilizzato, oltre ad essere esclusivamente italiano, è selezionato attraverso rigidi disciplinari che assicurano la massima qualità sin dalla stalla di provenienza.

Continuate a seguirmi per scoprire come userò queste delizie!